Le Stanze dell'Immaginazione

“La magnifica avventura alla quale Le Stanze dell’Immaginazione ci invitano non può essere perseguita in nessun altro modo se non attraverso l’amore. Solo l’amore può permetterci di dialogare con gli dèi, gli archetipi, le forme originarie delle nostre esperienze, solo l’amore può portarci fuori dai circuiti delle esperienze coatte, quei nodi comportamentali che appaiono irrisolvibili. Solo l’amore ci può, alla fine, rendere esseri liberi”

– Selene Calloni Williams, prefazione al libro

Che cos'è l'Immaginazione?

Qual è il suo potere e perché risvegliarlo?

Quali benefici porta nella tua vita?

Quali sono le sue Stanze?

Come funzionano?

Le Stanze dell'Immaginazione sono uno strumento autonomo di conoscenza e lavoro su di sé attraverso le immagini interiori, linguaggio dell'Anima.

L'Immaginazione è il linguaggio dell'Anima. Lo usa per parlarci negli spazi di "coscienza altra" e viene ricevuto e compreso dal Cuore. In pochi lo sanno.

In pochi sanno quindi come entrare in contatto con la propria parte più profonda e saggia attraverso le immagini interiori: tutti sogniamo, alcuni meditano o fanno esperienze di estasi, ma pochi sanno anche leggere il contenuto simbolico di quei messaggi che vengono dal profondo.

Il libro è la guida ideale per scoprire il mondo dell'Anima, il suo linguaggio (l'Immaginazione) ed i suoi luoghi di potere, le nove Stanze.

Nove Stanze, ognuna dedicata ad uno specifico aspetto dell'energia, di ciò che siamo: 

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.1, "del Fuoco e della Passione"

Il luogo dedicato al Fuoco interiore, l'energia stessa che alimenta il tuo vivere e che ci spinge verso la realizzazione dei progetti dell'Anima. Scopri come accrescere la tua Energia lavorando col tuo Fuoco ed impara a non farti più rapire dalle Passioni. Nel libro si parlerà anche di "cosa è l'energia" e di quali sono i suoi livelli.

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.2, "degli Ingranaggi"

Gli ingranaggi del funzionamento della mente, del lavoro del cervello e dei suoi "stati": alpha, beta, theta e delta. Imparare a riconoscere ed a decidere a quale frequenza lavorare significa sapere decidere il proprio "ritmo".
Nel libro non trovi solo esempi dell'utilità di questa Stanza, ma anche sull'importanza di sapere e poter decidere di volta in volta a quale "velocità" vivere.
In questo capitolo scopri anche cosa vuol dire veramente "vedere" nei mondi delle esperienze immaginali.

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.3, "del Vestiario"

Si dice che "l'abito non fa il monaco", ma probabilmente hai notato che non è così. E non solo l'abito, ma anche le abitudini fanno ciò che siamo. I termini "abito" ed "abitudine" hanno la stessa radice latina "habitus", ecco perché parlarne insieme: nella Stanza n.3 sono le "abitidini", le abitudini che indossiamo come abiti.
Scopri cosa sono le abitudini dal punto di vista del cammino spirituale e come trasformarle in "indumenti di potere" per te.
Nel libro puoi approfondire la conoscenza dell'energia automatica e della sua utilità nella vita di ogni giorno.

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.4, "del Rumore Assordante"

Si crede spesso che il silenzio è il miglior alleato della meditazione e della ricerca interiore. Ma non è sempre così: chi si distrae è la mente razionale e può seguire un massimo di 3 stimoli insieme. Ecco perché a volte è più utile un "rumore assordante": manda in shock la parte che si distrae e ti catapulta nei mondi interiori.
Nel capitolo sulla Stanza n.4 trovi anche le indicazioni per accedere all'Abbondanza attraverso la creazione di un Campo di Accettazione col quale divenire capace di "lasciare andare" gli attaccamenti.

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.5, "del Potere Personale"

Che cos'è il "Potere Personale"? E' la nostra "capacità di fare" le cose, è una questione di libertà e non di controllo, infatti significa "io posso". Accedere al luogo del proprio Potere Personale significa iniziare un lavoro di liberazione di sé.
Nel libro scopri, grazie anche agli insegnamenti di Guedjieff e Castaneda, cos'è il Potere Personale e come puoi accrescerlo. Scopri anche i vantaggi di "rovesciare l'asse del mondo" dal verticale all'orizzontale.

“Terminata la lettura di questo "magico" libro volevo esprimere tutta la mia ammirazione a Matteo per la chiarezza e semplicità con cui è riuscito a spiegare dei concetti non semplici paragonandoli al vissuto e rendendoli "visibili" sopratutto con il cervello del cuore.

Fantastico che dire! Ora resta il passaggio più difficile il "coraggio" e la "volontà" di portare questa "magia" nel qui e ora con le nostre azioni quotidiane. Buona vita a tutti.Grazie grazie grazie grazie grazie grazie grazie”

– Luigia Morelli, su Il Giardino dei Libri

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.6, "dell'Amico Animale"

Con Le Stanze dell'Immaginazione puoi anche "andare oltre", a conoscere i tuoi al di là interiori. Per accedere a questi spazi, hai bisogno di una guida infallibile, che possa poi ricondurti anche indietro: è il tuo Amico Animale. Seguilo in luoghi magici, fino ad un Tempio segreto dove puoi affacciarti sui tuoi "al di là" e porre le tue domande.
In questo capitolo del libro potrai conoscere un volto inaspettato, sciamanico, dell'Immaginazione e del suo potere.

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.7, "dei Giochi di Bimbo"

Questa è la Stanza dedicata al Bambino interiore, che è forse l'aspetto di sé più vicino all'Energia Creatrice, quel livello di energia col quale ci colleghiamo nell'atto sessuale che "crea" la vita.
Ecco perché in questo capitolo non si parlerà solo della funzione "visionaria" del Bambino Interiore, capace di leggere i messaggi che vengono dall'al di là, ma anche di sessualità ed Eros e delle loro funzioni legate al vedere interiore ed all'Immaginazione.

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.8, "degli Appuntamenti"

Questo è il luogo dedicato alle "storie" ed alla memoria. Le storie, al plurale, sono tutte quelle vicende, storicamente accadute o anche solo fantasticate, che l'Anima crede vere per sé: miti e leggende, fiabe, cartoni animati e film, libri letti e vicende vissute e pensate.
Da queste storie, nella Stanza n.8, si affacciano i migliori esperti possibili, coloro che hanno fatto "esperienza", per aiutarci nelle azioni fuori dalle Stanze.
N
aturalmente sono tutte immagini: sono aspetti dell'"io", frammenti d'Anima che sono sparsi tra lo spazio ed il tempo, per tutte le "storie" che viviamo ed abbiamo vissuto.
Nel libro si parlerà anche del concetto di "storia" e delle nostre "altre vite".

***

Le Stanze dell'Immaginazione

La Stanza n.9, "dei Desideri"

"De-siderare" significa non accontentarsi della volta delle stelle come confine ultimo possibile. Il desiderio è l'atto interiore di rivolta ai confini, è il movimento interiore che ci porta a dubitare delle stelle, della volta che ci racchiude in questa esperienza, facendoci anelare un "al di là" ulteriore. E' la forza vitale e di espansione dell'Anima, insomma.
In questo capitolo scopri un modo diverso di intendere il desiderio: non il volere del singolo essere individuale, ma il bisogno profondo dell'Anima.

***

 

Le Stanze dell'Immaginazione

Le Stanze dell'Immaginazione

E non solo... nel libro ci sono continui riferimenti agli insegnamenti di altri maestri, in modo da rendere tutto più vicino e chiaro possibile per ognuno, e moltissimi esempi pratici del lavoro fatto con chi ha già Attivato, col corso, le sue Stanze dell'Immaginazione.

“Testo molto interessante che presenta un metodo, per guardarsi approfonditamente dentro e ricevere messaggi sotto forma di immagini dalla propria anima. Quello che rende brillante questo strumento è l'ordine e la sintesi con cui questo metodo immaginale permette di lavorare su di sé, apparentemente semplice, ma che in realtà è molto profondo, permette infatti di scoprire come dentro di noi ci siano degli strumenti potentissimi (l'arredamento delle stanze) che ci aiutano a cambiare le nostre situazioni nella vita fuori dalla stanze, sia a ritrovare il nostro potere personale, arrivando con il tempo a poter svelare quella che l'autore nel libro chiama la nostra mitologia personale.

Perché leggerlo? Perché secondo me questo strumento ha del genio, leggendo le pagine del volume avrete delle spiegazioni brillanti sul rapporto tra simbolo ed archetipo ad esempio, che a me ha colpito molto”

– Jimmy Fascina, su Il Giardino dei Libri

Matteo Ficara

Filosofo, Scrittore, Ricercatore
Ideatore di Le Stanze dell'Immaginazione

Nel 2009 conosce i Maestri Invisibili di Igor Sibaldi e nel 2010 queste Guide lo conducono a conoscere Le Stanze dell'Immaginazione, invitandolo a sperimentarle per poi condividerle nel mondo.

Dopo 3 anni di ricerca e sperimentazione su se stesso, agli inizi del 2014 inizia a condividere questo strumento autonomo di lavoro su di sé con le immagini interiori.

Ad oggi ha accompagnato più di 200 persone nelle loro Stanze, insegnando come leggere i messaggi simbolici nei corsi e diffondendo il messaggio dell'Immaginazione con articoli, conferenze, seminari e soprattutto il libro Le Stanze dell'Immaginazione.

Anna Rita Allegrucci (fb)

"Un buon testo da leggere e assorbire per farlo proprio e esplorare il proprio mondo interiore"

Antonella (su Il Giardino dei Libri)

"Molto interessante soprattutto per chi vuole approcciare la meditazione combinata alla ricerca interiore"

Graziella Lorenzini

"Questo libro l'ho letto in vacanza in riva al mare,mi è entrato dentro o forse io sono entrata nelle stanze senza rendermene conto, ha uno stile chiaro e scorrevole, mi è piaciuto mi ha incuriosito e a settembre ho fatto l'iniziazione. Che dire esperienza che ha superato le aspettative, ora lo sto rileggendo per assaporarlo mentre faccio pratica"

Valentina (su Il Giardino dei Libri)

"Incredibile! Ancora non mi capacito di come 200 pagine circa possano, allo stesso tempo, condurti al di là del mondo conosciuto (che puoi anche sperimentare un po', con l'audio guidato che ricevi gratuitamente) e darti così tante informazioni utili, precise, pratiche, a supporto del tuo cammino di consapevolezza! Grazie infinitamente Matteo! Mi hai aperto una porta sul mondo del Cuore! ^_^"

Marina Bambara

"E' un libro particolare, da leggere nelle ore più segrete della notte, quando ci si sente totalmente padroni del proprio tempo. Dall'introduzione all'ultima pagina attrae e conquista il suo interlocutore e non ammette pigri intervalli fra un capitolo e l'altro, vuole essere percorso con passione! E la magia delle immagini si alterna alla magia delle parole, offrendo una visione arditadella creatività intesa come accesso straordinario alla ricerca personale, alla leggerezza del sentire e al cambiamento come progetto di vita. E' un lavoro accessibile a tutti, ma che ha richiesto anni di ricerca e di studio. Da leggere con attenzione, rispetto e amore per la filosofia. Un'occasione da non perdere"

Massimo Rossi (su Il Giardino dei Libri)

"Ho letto il libro di Matteo Ficara "Le Stanze dell'Immaginazione ". Un libro che mi ha emozionato. La chiave per poter conoscere una parte di noi, quella vera, e saper guardare il mondo con gli occhi del cuore. Notare piccole particolari della vita che prima ci sfuggivano. Imparare a conoscere il proprio bioritmo, le proprie capacità. Non è una bacchetta magica, però ti rende consapevole che ogni uno di noi è unico, ci insegna ad ascoltarci"